Comune di Sant'Antimo

"Linee guida" per bando speciale di assegnazione di beni immobiliari di tipo residenziale a scopi sociali confiscati alla criminalità organizzata.

Comune di Sant\'Antimo (NA)
Via Roma 168
80029 Sant'Antimo (NA) - Telefono +39.081.8329111
PEC protocollo@pec.comune.santantimo.na.it
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Vai alla sezione Home PageVai alla sezione Mappa del SitoCambia la dimensione del testo

Sei in:

Home » Documentazione » Notizie e Comunicati » "Linee guida" per bando speciale di assegnazione di beni immobiliari di tipo residenziale a scopi sociali confiscati alla criminalità organizzata.
Notizie e Comunicati
21-01-2019
"Linee guida" per bando speciale di assegnazione di beni immobiliari di tipo residenziale a scopi sociali confiscati alla criminalità organizzata.
Logo 2017


Con Delibera di Giunta Municipale n. 6 del 16/01/2019 sono state approvate le “Linee guida” per bando speciale di assegnazione di beni immobiliari di tipo residenziale a scopi sociali confiscati alla criminalità organizzata.

Un provvedimento importante, che consentirà di proseguire con maggiore rapidità nelle procedure relative all’assegnazione dei beni trasferiti e al loro successivo utilizzo. Di seguito alcune informazioni utili per la partecipazione al bando.

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE.

a) Essere soggetti a ordinanza sindacale di sgombero dalla propria abitazione emessa nei due anni precedenti dalla data di pubblicazione del presente atto;

b) Essere soggetti a disagi abitativi e/o sociali accertati dall'Ufficio Assistenza del Comune e Polizia Locale per le rispettive competenze

c) Possedere i requisiti prescritti dalla legge per l'assegnazione di un alloggio E.R.P.;

d) Non essere titolari dei diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su uno o più alloggi adeguati alle esigenze del nucleo familiare del richiedente nell'ambito della provincia di Napoli;

e) Non essere titolari dei diritti di cui alla precedente lettera c) su uno o più alloggi, ubicati in qualsiasi località il cui valore locativo complessivo, determinato con gli estimi catastali vigenti alla data di presentazione dell'ultima dichiarazione dei redditi sia almeno pari al valore locativo di un alloggio adeguato, di categoria A/3 classe III, calcolato sulla base dei valori medi delle zone censuarie nell'ambito territoriale cui si riferisce il bando;

f) Non aver ricevuto l'assegnazione in locazione semplice o con patto di futura vendita, di un alloggio realizzato con contributi pubblici né aver ricevuto finanziamenti agevolati statali o di altri enti pubblici;

g) Non aver ceduto in tutto o in parte, al di fuori dei casi previsti dalla legge, l'alloggio in precedenza eventualmente ricevuto in locazione;

h) Avere un reddito annuo complessivo convenzionale del nucleo familiare riferito all'anno precedente a quello di pubblicazione del bando non superiore a €. 14.038,63;

i) Non essere destinatari di provvedimenti giudiziari ed amministrativi pendenti e definitivi ostativi all'assegnazione dell'alloggio.

A parità di punteggio di anzianità di residenza, la precedenza sarà attribuita all'eventuale presenza di portatori di handicap di rilevante entità o, comunque, affetti da gravi disturbi di natura motoria.

MODALITA' E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE.

Le domande dovranno essere presentate all'Ufficio Protocollo del Comune di Sant'Antimo secondo le ore di apertura dello stesso ufficio; oppure, mediante p.e.c. al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.santantimo.na.it

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA.

a) domanda di partecipazione alla selezione e dichiarazioni ai sensi degli art.46 e 47 del D.P.R. 445/2000;

b) per persone diversamente abili: certificazione dell'ASL dalla quale si evince la tipologia di invalidità di uno o più componenti del nucleo familiare;

c) documento di riconoscimento in corso di validità;

d) per immigrati: permesso di soggiorno in corso di validità con residenza nel Comune di Sant’Antimo da almeno 7 anni;

e) codici fiscali dei componenti il nucleo familiare;

f) modello ISEE oppure modello 730 o modello UNICO secondo i rispettivi requisiti.

PUNTEGGIO.

1) n.10 punti in caso di abitazione di proprietà del richiedente resa inagibile a seguito di ordinanza sindacale per motivi di dissesti strutturali e/o crolli; per tali fattispecie (alloggi ERP) non si applicano le disposizioni di cui alla lettera e) del REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE;

2) n.5 punti in caso di abitazione di proprietà del richiedente resa inagibile a seguito di ordinanza sindacale per motivi di dissesti strutturali e/o crolli; per tali fattispecie (alloggi di proprietà) non si applicano le disposizioni di cui alla lettera d) del REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE;

3) n.2 punti in caso di abitazione in conduzione al richiedente resa inagibile a seguito di ordinanza sindacale per motivi di dissesti strutturali, crolli oppure per motivi precauzionali;

4) n.0,50 punti in caso di abitazione di proprietà del richiedente resa inagibile a seguito di ordinanza sindacale per motivi precauzionali;

5) n.1 punto per nucleo familiare con disagi sociali e/o abitativi.

6) n.0,50 punti per ogni mese di allontanamento dall’abitazione;

7) n.3 punti per la presenza di ogni componente con invalidità compresa tra il 66% ed il 99% ;

8) n.4 punti per la presenza di ogni componente con invalidità al 100%;

9) n.5 punti per la presenza di ogni componente con invalidità al 100% con accompagnamento o che si trovi nelle condizioni previste dall'art. 3, III comma, della legge 104/92;

10) n.6 punti per la presenza di ogni componente con invalidità al 100%con accompagnamento o che si trovi nelle condizioni previste dall'art. 3, III comma, della legge 104/92, qualora vi siano gravi disturbi di natura motoria.

I punteggi non saranno cumulabili ad eccezione del punto 6).

VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

Un’apposita commissione, nominata dal Sindaco, provvederà all'istruttoria delle domande, verificandone la completezza e la regolarità.

A conclusione della fase istruttoria l'Ufficio preposto comunicherà l'avvenuta assegnazione provvisoria al richiedente, il quale avrà facoltà di presentare, entro 60 giorni, motivato ricorso.

STIPULA E CANONE DI LOCAZIONE.

La stipula del contratto di assegnazione avverrà entro il termine indicato dall'Ufficio preposto.

Agli assegnatari degli alloggi sarà applicato un canone di locazione determinato ai sensi della L.R. n 19/97.

GRADUATORA.

Le domande che perverranno dopo la scadenza del bando e che saranno accolte positivamente integreranno la graduatoria che si formerà a seguito del bando conseguente al presente atto.

Nel caso in cui si rendano disponibili ulteriori unità immobiliari da destinare ad abitazioni ai fini sociali e/o emergenza, esse saranno occupate dai soggetti presenti in graduatoria scorrendo la stessa, in vigenza di validità.

Immagini correlate

Castello Baronale
Feed RSS

Comune di Sant’Antimo

Via Roma 168 - 80029 Sant’Antimo (NA) - Telefono +39.081.8329111 - PEC protocollo@pec.comune.santantimo.na.it - Codice Fiscale - P.IVA 01554810638

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali

Il portale del Comune di Sant’Antimo è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Sant'Antimo è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it